Carnevale della Letteratura

notte-stellata-van-gogh

Un’altro appuntamento da non perdere al Carnevalle della Letteratura, un festival di parole, pensieri, musica e di tutte quelle passioni che infiammano il cuore e i minuti di coloro che partecipano ogni mese. L’invito me n’é arrivato da Sapartaco Mencaroni, come l’ho già antecipato il mese scorso, un amico meraviglioso la cui generosità mi fa sentire in debito –penso spesso di non essere all’altezza…

Questa seconda edizione viene ospitata da Maria Cuccaro, una donna gentile e tanto carina che ha proposto di modo affascinante il tema da svolgere e che ha scritto una rasegna anche splendida sui nostri contibuti.

“Non si può toccare l’alba se non si sono percorsi i sentieri della notte.” (Kahlil Gibran)

Da sempre la notte,  la Madre, la dea accende desideri e fantasie, soffia su tenerezze e nostalgie, inquietudini e paure, ispira pensieri e poesie, culla sonni e sogni, alimenta leggende e magie, anima personaggi fantastici e reali.

Ho partecipato di questo nuovo appuntamento con il mio ultimo intervento nel mio blog «La notte e le donne più belle d’Italia».

Grazie ancora Spartaco, e grazie Maria!
In questo link troverete la festa del Carnevalle!
Marisa Bergamasco
(Affezionata alla scrittura, alla buona cucina, al mangiare bene e ai buoni e grandi affetti, agente di viaggi di professione, sognatrice di vocazione, per sempre…)

0 pensamientos en “Carnevale della Letteratura

  • 3 septiembre, 2013 a las 10:38 am
    Permalink

    Grazie di cuore a te, Marisa, che hai partecipato all’iniziativa . Spero tanto di trovarli tra noi nelle prossime edizioni del Carnevale.
    Un caro saluto.
    Maria

    Responder

Deja una respuesta

Tu dirección de correo electrónico no será publicada.

Protected by WP Anti Spam

Este sitio usa Akismet para reducir el spam. Aprende cómo se procesan los datos de tus comentarios.